codice della strada, gilet ad alta visibilità e sicurezza sul lavoro

Gli automezzi aziendali devono essere dotati (norma prevista dal Codice della Strada) di gilet retroriflettente.

Il datore di lavoro è soggetto per gli automezzi aziendali ad applicare il DLgs 81/08 quindi, se i dipendenti sono due o più (cioè autista e passeggeri), non è sufficiente che il datore di lavoro provveda per ogni macchina di servizio un solo dispositivo ad alta visibilità (gilet retroriflettente) per il solo dipendente conducente, come previsto dal codice della strada.

Il rischio di investimento, valutabile in caso di uscita dell’auto in condizioni di scarsa visibilità, riguarda tutti coloro che, conducente o passeggeri, scendono dal mezzo; siamo perciò in presenza di un “nuovo” rischio previsto e reso obbligatorio dal Codice della Strada.

In applicazione del Testo Unico sulla Sicurezza, se esiste la possibilità che l’automezzo trasporti più lavoratori (anche non dipendenti ma a bordo per motivi di lavoro dell’Azienda) allora occorrono a loro disposizione i dispositivi ad alta visibilità.

Differentemente dal DPI classico, non vi è la consegna al singolo lavoratore, ma la messa a disposizione del DPI con l’obbligo d’uso per i soggetti che di volta in volta utilizzano il mezzo.

Il gilet non deve stare nel bagagliaio ma in posizione tale da poter essere indossato prima di uscire dal mezzo.

Occorre che l’Azienda faccia firmare ai lavoratori che utilizzano gli automezzi aziendali una dichiarazione nella quale si precisa quanto sopra, mentre in caso di consegna individuale di tali DPI ai lavoratori interessati (effettuata per valutazione di altri rischi), si potrà obbligare gli stessi a portare con se i DPI nell’automezzo.